Il Lumezzane Women vuole ripresentarsi al campionato di Promozione Lombardia con l’intento di vincere il campionato.

Per questo la società ha deciso di prendere dal Brescia Calcio Femminile l’attaccante classe ’95 Chiara Massussi.

Queste sono le prime parole rilasciate, sui canali ufficiali della società valgobbina, dalla nuova calciatrice rossoblù: «Conoscevo già la squadra maschile del Lumezzane e da quando è nata la prima squadra femminile ho iniziato a seguire con maggior attenzione perché conoscevo alcune giocatrici che negli anni sono state mie compagne di squadra. Conoscevo già anche il Direttore Marco Messina che perché mi segue da tempo e alla fine mi ha convinto ad accettare la sua proposta. Lo ringrazio perché ha sempre creduto in me, mette tanta passione in ciò che fa e persone come lui fanno del bene al calcio femminile. Sono molto felice di essere a Lumezzane perché sin dal primo incontro ho capito la bontà del progetto. La Società è seria, ha grande interesse per il movimento femminile e vuole fare le cose fatte bene. Quando ho scelto Lumezzane, non ho pensato alla categoria perché il mio interesse è guardare al progetto che la Società vuole costruire. A Lumezzane c’è tutto per fare bene, stadi e ambienti simili ce ne sono pochi. Negli anni ho fatto diverse esperienze che cercherò di mettere a disposizione della squadra. Da parte mia non mancherà mai l’impegno che sarà sempre il massimo. Come ho sempre fatto, però, anche a Lumezzane arrivo in punta di piedi con il massimo rispetto dell’ambiente e delle nuove compagne, ma anche perché avrò ancora molto da imparare. A livello personale non nego di volermi riscattare dopo un anno difficile, però ciò che maggiormente conta sarà raggiungere l’obiettivo di squadra. A Lumezzane ho percepito subito grande fiducia che spero di ricambiare in campo, magari con tanti tifosi sugli spalti».

Photo Credit: FC Lumezzane Women

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.