Prima di rompere le righe e prendersi il giusto riposo per raggiungere gli affetti nel periodo di Natale, chiusa la fase di andata del massimo campionato di serie A Tim, il Milan deve affrontare ancora una prova per poter accedere e superare la fase a gironi, manca un’ultima e decisiva partita che si giocherà venerdì 17 dicembre alle ore 14,00, quando le rossonere di mister Ganz scenderanno sul campo dell’Hellas Verona Women che, attualmente, sono il fanalino di coda del campionato con solo un punto in classifica, non avendo mai ottenuto neppure una vittoria.

Il Milan ha bisogno come l’aria che si respira di vincere quest’ultima partita dell’anno solare per congedarsi dai propri tifosi in maniera onorevole e, soprattutto, in questo periodo nero messo in luce da due sconfitte consecutive, prima nel derby contro l’Inter e poi nella sfida contro la Juventus. Queste due gare hanno fatto agitare e non poco anche i vari fans che, a più riprese, anche sui nostri social network hanno criticato e attaccato la società, ma in modo particolare alcune giocatrici della squadra e attaccato il mirino su mister Ganz. 

Alla luce di questo periodo “difficile” ci si aspetta una prova di carattere proprio in Coppa Italia, persa lo scorso anno in finale ai rigori contro la Roma, il Milan vuole tornare sul mercato di gennaio per sistemare alcuni tasselli e per poter ripartire di slancio il 16 gennaio alla ripresa del campionato, ma per farlo deve prima vincere con il Verona e proseguire il suo cammino in Coppa, che da inizio stagione è stato dichiarato da sempre come uno degli obiettivi di questa stagione.

La vittoria, visto il divario tecnico delle due squadre che scenderanno in campo, sembra tutta a favore delle rossonere, che probabilmente schiereranno la formazione ufficiale, rinunciando a fare giocare le seconde linee fino a quando almeno il risultato non sarà prontamente nelle direzione di Milano.

Dal canto loro, le padrone di casa, non hanno la pressione dalla loro parte e sicuramente cercheranno di giocare la loro partita migliore, stimolate anche da un’avversaria che le ha già battute nella prima di campionato e magari cercheranno di vendere cara la pelle e di vendicare la sconfitta

Credit Photo: Andrea Amato

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.