Photo Credit: ASD Città di Varese

Il Città di Varese ha fatto il suo esordio domenica scorsa in Eccellenza Lombardia, ma le biancorosse hanno dovuto cedere il passo in casa contro il Minerva Milano per 3-1.

A passare un vantaggio sono però state le ragazze dei mister Antonino La Tella e Andrea Bottarelli che, al 16′, fa 1-0 grazie al gol di Cecilia Cavallin al termine di un’azione cominciata da Di Giorgio e proseguita da Lunardi. Il Minerva però reagisce e dieci minuti più tardi la biancoverde Susanna Belletti trova il pareggio al termine di una conclusione che prima batte sul palo e poi s’insacca alle spalle di Bogni.
Nel secondo tempo le ospiti scappano: al 51′ Chiara Agosta trova la rete del sorpasso milanese, e al 58′ Belletti sigla la doppietta e il gol che chiude di fatto i giochi.

Il Varese può riprendersi subito da questa sconfitta andando a giocare domani, nel prossimo turno del campionato, sul campo del Monterosso, il quale è uscito vittorioso in casa del neopromosso Lecco per 3-2.

CITTÀ DI VARESE: Bogni, Vaccaro, Mazzon (76’ Laino), Ballerio, Mocciaro, Brazzale, Mauro, Benotti (58’ Fava), Cavallin, Di Giorgio, Lunardi. Meloni. A disp: Meloni, Brunello, Margiani, Oldani, Salvetti, Pastor, Savi. All: La Tella-Bottarelli.
MINERVA MILANO: Berini, Florio (69’ Croci), Dadati (69’ Gerosa), Nuzzo, Vestito (58’ Cappella), Malatesta, Agosta, Sonnessa (24’ st Redaelli), Belletti (58’ Viganò), Mugavero, Valente. A disp: Vignati, Colombo, Nitri. All: Cantalupo.
ARBITRO: Dziri di Varese.
MARCATRICI: 16’ Cavallin (VAR), 26’ e 58′ Belletti (MM), 51’ Agosta (MM).

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.