Dopo la sosta e la Supercoppa conquistata dalla Roma, la Serie A Tim 2022-23 è ripresa con la 9° giornata che ha visto proprio le giallorosse vincere ancora. Contro la Sampdoria è finita 2-0 per la squadra di Spugna che ha tenuto la porta inviolata per 3 match interni consecutivi per la prima volta in una singola stagione di Serie A. Un risultato che ha permesso alle giallorosse anche di consolidare il primato in classifica in solitaria, adesso a 24 punti. La gara del Tre Fontane è iniziata subito forte, con la Roma che ha presto iniziato ad affacciarsi nella metà campo avversaria. Dopo appena due minuti di gioco è stata di Glionna la prima conclusione: destro dritto in porta da posizione defilata ma è arrivata puntuale la ribattuta blucerchiata. Altra occasione poi al 5′, sempre con la Roma protagonista nell’area di rigore della Sampdoria in cui è stato segnalato anche un tocco di mano ma il gioco era stato già fermato dal direttore di gara per un fallo in attacco. Praticamente per tutto il primo tempo la Roma ha schiacciato la Samp nella propria metà campo e non sono mancati diversi tentativi in porta che hanno impegnato Tampieri e la difesa blucerchiata in più occasioni. Serturini non si è risparmiata, così come Lazaro e Giacinti che ha provato a trovare il gran gol dalla distanza (quasi 20 metri) alla mezz’ora ma questa conclusione non ha impensierito troppo Tampieri. Roma sempre propositiva e Sampdoria in difficoltà, poi al 42′ è arrivato il gol del vantaggio giallorosso. Giugliano si è guadagnata la punizione che poi è andata a calciare e di precisione ha spiazzato Tampieri. Una rete come una liberazione, visto che il gol in Serie A le mancava da 196 giorni, ovvero dal 7 maggio (anche allora contro la Samp). Inoltre, tutte le ultime tre reti della centrocampista della Roma nel massimo campionato sono arrivate da fuori area e in occasione di gare casalinghe. Il primo tempo dunque si è chiuso con la Roma avanti 1-0 ma la seconda frazione si è aperta con lo stesso copione. Le giallorosse da subito dopo l’intervallo hanno ripreso la gara da dove l’avevano lasciata e provando a chiuderla in fretta. La solita Glionna al 47′ ha impegnato Tampieri con una conclusione che la numero uno blucerchiata ha allungato oltre la linea di fondo; poi sono arrivate due occasioni per Lazaro nel giro di due minuti. La prima con un colpo di testa, la seconda da distanza ravvicinata ma l’impatto con il pallone è stato impreciso e soprattutto l’arbitro aveva fermato il gioco per posizione di offside. Il monologo giallorosso è proseguito con Serturini che al 54′ si è fatta ipnotizzare da Tampieri (Greggi poi sulla ribattuta non ha trovato lo specchio della porta), poi al 65′ ha stampato sul palo una conclusione a giro. Per la tanto cercata rete del raddoppio, la Roma ha dovuto aspettare l’83’: cross di Greggi per Haug che di testa non ha sbagliato e ha firmato la rete del definitivo 2-0. Dopo questo gol, Haug è diventata la giocatrice che ha messo a referto il maggior numero di marcature di testa nel 2022: sei (su 8 in totale realizzate in Serie A), almeno due in più rispetto a qualsiasi altra avversaria.

Nel secondo anticipo del sabato di Serie A, la Juventus al Tardini ha battuto il Parma 2-1. Una gara incredibile, ribaltata dalle bianconere di Montemurro nel giro di tre minuti e in pieno recupero. Prima Boattin al 92′, poi Gunnarsdottir al 96′. Tuttavia la partita è iniziata in tutt’altra maniera. Il Parma fin dai primi minuti ha provato a dare fastidio alla difesa bianconera prima con il tentativo di Banusic, poi con i guizzi di Martinovic. Ed è stata proprio quest’ultima, al 19′, a trovare il gol del momentaneo vantaggio del Parma, raccogliendo il cross preciso di Farelly e girando la palla in porta di testa. Sorpresa, e mal posizionata, la difesa bianconera che si è lasciata sorprendere da questo inserimento. Sopra di un gol, il Parma ha provato a gestire la gara ma la Juventus non ha mai smesso di crederci, nonostante una Capelletti in gran forma che in più occasioni si è rivelata decisiva per neutralizzare le conclusioni bianconere. E poco prima dell’intervallo proprio la Juventus ha costruito un paio di occasioni interessanti per riportare la situazione in parità con i tentativi di Girelli e Pedersen. Ma anche in questi casi è arrivata puntuale la risposta di Capelletti. Parma dunque avanti all’intervallo ma nella ripresa è successo di tutto. Il primo tiro in porta della Juventus nel secondo tempo è arrivato al 54′ con Caruso che ha trovato ancora l’opposizione di Capelletti che poi si è superata ancora appena due minuti più tardi impedendo anche a Girelli la rete del possibile 1-1. Montemurro a metà del secondo tempo ha operato diverse sostituzioni, provando a cercare la combinazione vincente per accendere la rimonta bianconera che è arrivata oltre il 90′. A tempo regolamentare scaduto, la Juventus ha ribaltato il risultato in appena 4 minuti. Al 92′ è stata Boattin a siglare la rete dell’1-1 con un gran sinistro dalla distanza, su assist di Bonansea, che si è abbassato all’ultimo secondo. Con questa rete, Boattin ha agganciato Rosucci a quota 15 gol nella classifica delle migliori marcatrici della Juventus in tutte le competizioni. Poi al 96′ Gunnarsdottir ha firmato il gol decisivo per la vittoria bianconera con un’altra conclusione vincente dalla distanza. Questo, è diventato il gol più ‘tardivo’ mai realizzato dalla Juventus in Serie A. La Juve inoltre con questo successo è salita nuovamente a -3 dalla Roma prima in classifica e attualmente ha 20 punti, due in più della Fiorentina che domenica sarà impegnata in casa contro l’Inter.

 

I risultati e il programma della 9° giornata 

Roma-Sampdoria 2-0
42′ Giugliano (R), 83′ Haug (R)

Parma-Juventus 1-2
19′ Martinovic (P), 92′ Boattin (J), 96′ Gunnarsdottir (J)

 

Domenica 20 novembre – ore 12.30

Sassuolo-Pomigliano (diretta su TimVision)
Stadio Enzo Ricci – Sassuolo (MO)

Domenica 20 novembre – ore 14.30

Milano-Como Women (diretta su TimVision)
Centro Sportivo Vismara – Milano

Fiorentina-Inter (diretta su TimVision)
Stadio Pietro Torrini – Sesto Fiorentino (FI)

 

Il programma della 10° giornata
26-27 novembre

Fiorentina-Milan
Juventus-Como Women
Parma-Inter
Roma-Pomigliano
Sampdoria-Sassuolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here