Tra le giocatrici che da più anni veste la maglia della Salernitana Femminile 1919 c’è sicuramente Veronica Citro. La calciatrice granata è nel gruppo, guidato dal tecnico Mariano Turco, al primo posto del raggruppamento regionale d’Eccellenza. Abbiamo raggiunto la punta classe ’87 originaria di Montoro per qualche battuta sugli ultimi mesi della realtà cara alla dirigente Rosa Punzo.

Nella passata stagione siete tornate in campo dopo il discreto campionato. Quali sono i ricordi?
«L’anno scorso il campionato è stato davvero surreale, e riprendere non è stato per niente semplice. La paura era tanta ma la voglia di tornare in campo è stata più forte, e ce l’abbiamo messa tutta per chiuderlo al meglio delle nostre possibilità. Grazie anche a mister e dirigenti che ci hanno fatto sentire serene e tranquille».

 Quali erano le tue aspettative per questa annata quali quelle della squadra?
«Posso considerarmi una delle veterane di questo gruppo e il mio obiettivo primario è sempre stato quello di tenere unito e ben saldo lo spogliatoio, cosa per me fondamentale. Quest’anno sono entrate a far parte della prima squadra diverse ragazze dell’under 17 e devo dire la verità, si sono integrate alla grande. Abbiamo raggiunto quell’equilibrio tra grandi e piccole ma al dire il vero anche loro insegnano tanto a noi. Come squadra l’obiettivo, fin dai primi allenamenti, inutile nascondercelo, è quello di vincere il campionato».

Nelle prime uscite siete andate subito forti quando avete capito di poter competere per il vertice del gruppo?
«Sappiamo di avere forti individualità e soprattutto sappiamo di essere un gruppo ormai stabile. Con l’umiltà che ci contraddistingue non abbiamo mai smesso di allenarci, ognuna di noi cerca di dare il massimo per quanto di propria competenza, a partire da chi come allenatori e dirigenti ci seguono passo passo. L’obiettivo quest’anno è stato fin da subito puntare ai posti alti in classifica».

Prima parte del torneo chiuso in testa. Che campionato è stato nel complesso per voi? Soddisfatte? Sognate la Serie C?
«E’ stata una prima parte di campionato davvero entusiasmante per noi. La strada è ancora lunga e non possiamo e non dobbiamo pensare di aver già fatto il nostro dovere.
Credo che un gruppo come il nostro meriti la Serie C».

Che stagione è stata quella di Veronica Citro?
«Personalmente è davvero una stagione emozionante, condividere con le amiche di una vita questa passione è sempre bello, e vedere come le giovani si approcciano con impegno ed entusiasmo fa davvero ben sperare per il futuro. Sono molto soddisfatta di quello che stiamo costruendo».

Che giudizio ti sei fatta sul torneo di Eccellenza di questa annata?
«Dispiace che molte squadre siano venute meno a causa del Covid. E’ diventato davvero impegnativo e complicato gestire la situazione, sia dal punto di vista logistico che economico, mettendo al primo posto la salute delle ragazze. Noi siamo davvero fortunate, abbiamo alle spalle una società che ci segue in tutto e per tutto. Tutta la dirigenza, la cui massima esponente è Rosa Punzo, è sempre presente per noi, e fa davvero il possibile e l’impossibile per non farci mancare nulla, e di questi tempi è diventata davvero cosa non da tutti. Quindi ne approfitto per ringraziare chi, senza pretendere nulla in cambio, ci segue con passione, mettendoci il cuore proprio come facciamo noi in campo».

Cosa si augura per questo 2022 Veronica Citro?
«Naturalmente mi auguro e auguro alle mie compagne di chiudere alla grande questo campionato. Ci stiamo impegnando tantissimo.
Ma soprattutto, mi auguro, per tutti, che torni quanto prima la normalità, poter tornare ad allenarsi e a giocare senza alcun timore. La normalità che tanto ci manca».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here