Alla scoperta di Alice Zanotti, classe 2003, mezz’ala della squadra Primavera del Chievo Verona, compagine veneta reduce dal confortante successo per 2-1 sull’Orobica, nella gara disputata, dopo il lungo stop forzato dovuto alla pandemia.

Ciao Alice, come è nata la tua passione per il calcio ?
“Sin da piccolina mi sono avvicinata al mondo dello sport, provando diverse discipline dalla pallavolo, al nuoto, al tamburello e alla danza ma solo l’impatto con il calcio mi ha reso particolarmente felice, trasmettendomi forti emozioni”.

Il tuo inizio di carriera
“Ho iniziato il mio percorso nella squadra del mio paese, nei Voltesi, riuscendo con orgoglio a militare nella rappresentativa provinciale e regionale, pur provenendo da una realtà meno conosciuta e blasonata come le altre del territorio; a seguire sono approdata nel Mozzecane, poi divenuto Chievo Verona percorrendo la trafila delle giovanili, facendo parte della squadra Primavera”.

La ripresa del torneo
“Tornare a giocare una gara ufficiale dopo diversi mesi di inattività è stata una gioia immensa, una sensazione fortissima; riuscire poi a terminare l’incontro portando a casa i tre punti, un motivo di vanto e soddisfazione che ci ha reso felici ed entusiaste”.

Obiettivi stagionali
“Il nostro obiettivo è quello di arrivare il più in alto possibile in classifica, pur consapevoli che ai nostri livelli conta maggiormente la prestazione che il risultato; siamo in una fase di crescita e di maturazione e ci riproponiamo di correggere e limare i nostri errori, gara dopo gara, migliorando sempre di più le nostre performances”.

Le vostre rivali
“Tra le squadre affrontare nel girone, la Juventus ha dimostrato di avere qualità tecniche e fisiche superiori rispetto alle altre, dimostrando di essere una squadra di un’altra categoria, difficile da affrontare per chiunque”.

La prossima gara
“Affrontiamo in trasferta la San Marino Academy, una sfida inedita ed insidiosa tra due squadre che non si sono mai affrontate in precedenza; ci stiamo preparando nel migliore dei modi alla sfida, pronte a dare il massimo, giocando la gara con la necessaria attenzione e concentrazione”.

Prospettive per il futuro
“Giocare in prima squadra sarebbe un grande risultato; a tal proposito, il mister, a rotazione, ci sta permettendo di allenarci con le grandi e nell’occasione, ho avuto la sensazione che sia decisamente un altro mondo, un traguardo da raggiungere, molto ambito e stimolante”.

Credit Photo: Pagina Facebook Chievo Verona Women

Mariano Ventrella, laureato in Giurisprudenza, collaboratore della redazione sportiva bari.iamcalcio.it, segue con particolare attenzione le squadre di calcio della provincia di Bari, dando risalto e visibilità al calcio femminile, occupandosi in particolar modo della Pink Bari, delle varie squadre rappresentative della nazionale italiana (Under 16, 17, 23) oltre che del futsal. E' stato anche inviato a bordo campo per i commenti e le interviste post gara per l'emittente televisiva Professione sport Tv durante la partita Pink Bari - Roma calcio femminile del 14/5/17.