Dopo aver conquistato matematicamente la salvezza contro il Napoli, la Sampdoria Women ha affrontato in trasferta la Juventus nel primo pomeriggio di domenica 3 aprile 2022. Partita ricca di goal al Training Center bianconero, con le padroni di casa vittoriose grazie alle reti di Cristiana Girelli, Barbara Bonansea e Arianna Caruso. Nonostante il tris delle avversarie, le blucerchiate hanno disputato una prestazione di altissimo livello, mettendo in difficoltà le juventine a più riprese e negando anche a Peyraud-Magnin la gioia della rete inviolata.

Oltre al micidiale sinistro ad incrociare di Caterina Bargi all’83’, gli aspetti positivi della gara della Samp sono stati molti altri. Degni di nota sono infatti stati alcuni interventi provvidenziali della giovane Isabel Ortiz che, nonostante i tre goal subiti e piccole sbavature, ha dato un interessante assaggio delle proprie potenzialità tra i pali. Ottima anche la fase di marcatura delle blucerchiate, capaci di interrompere molte ripartenze avversarie e di difendersi in maniera precisa e ordinata.

Detto ciò, è naturale che la sconfitta faccia male alle ragazze di mister Cincotta; è  tuttavia importante sottolineare la crescita esponenziale di questa squadra e la sua capacità di tener testa a formazioni importanti e blasonate come la Juventus. Giocare contro avversarie tanto esperte e abituate a palcoscenici prestigiosi ed internazionali non è infatti facile, ma le blucerchiate, in particolar modo le più giovani, hanno dimostrato grande carattere e non si sono di certo tirate indietro.

Dunque, nonostante la meritata vittoria bianconera, la Samp esce a testa altissima dallo Juventus Training Center, con la consapevolezza di aver intrapreso la strada giusta per poter un giorno rientrare, con tanti sacrifici, pazienza e duro lavoro, tra i top club del campionato. Il primo passo consisterà però nel far tesoro di partite come questa, imparando dagli errori e rialzando immediatamente la testa cercando di fare quanti più punti possibile nei match rimanenti.

Degno di una menzione speciale anche il post di mister Cincotta su Instagram al termine della sfida: “Le ragazze hanno giocato una partita splendida, uscendo tra meritati applausi“.  Il tecnico lombardo ha poi continuato mostrando grande sportività ed oggettività, due caratteristiche che l’hanno sempre contraddistinto e fatto apprezzare da chiunque abbia avuto il piacere di conoscerlo: “Sicuramente ha vinto la squadra più forte a cui vanno ribaditi i complimenti più sinceri per quanto hanno scritto in Europa, e non solo“.

Il post è infine terminato evidenziando l’incredibile miglioramento delle blucerchiate da inizio stagione ad oggi: “Una prestazione, però, la nostra che da’ ancora più consapevolezza al nostro lavoro. Idee e mentalità non sono mancate. Se ripensiamo al 13 luglio e guardiamo la gara di oggi, non possiamo che essere tutti veramente fieri del nostro percorso!“. Il prossimo incontro vedrà la Sampdoria Women affrontare a Bogliasco l’Empoli nel pomeriggio del 24 aprile 2022 e le genovesi avranno l’occasione di consolidare ulteriormente il sesto posto, mantenendosi a debita distanza proprio dalle toscane.

Anacaprese atipico, ho lasciato l’isola alla volta di Udine per seguire i corsi di laurea triennale in Mediazione Culturale. Durante gli anni in Friuli ho avuto modo di conoscere ed amare la cultura slovena inizando a seguire la Prva Liga. Iscritto attualmente al primo anno di Informazione ed Editoria presso l'Università di Genova, coltivo la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Responsabile della rubrica sportiva preso LiguriaToday, ho la fortuna di assistere dal vivo e raccontare gli incontri di alcune squadre della provincia di Genova. Nutro un forte interesse anche per gli eSports ed ho avuto modo di seguirne i match più importanti, intervistando alcuni dei suoi principali protagonisti.