Alle ragazze di coach Morace bastano 14 minuti per portarsi a casa il big match che vale il primato solitario.

Un successo importante, che serviva per portare consapevolezza ad una squadra nuova, ma che ha già grande ambizione. Col 3-0 sulla Juventus, il Milan di coach Morace manda un segnale forte al campionato: questa squadra è matura, solida, pronta. Lo dimostra la prestazione convincente dell’Ossola di Varese, che in un solo colpo consegna alle ragazze tre punti e primato solitario della classifica (a più tre proprio sulle bianconere). Tante le note positive per la coach rossonera: a cominciare dalla difesa, che ha retto con disinvoltura agli attacchi delle Campionesse d’Italia in carica; il centrocampo, sempre pronto a chiudere gli spazi e a ripartire con qualità e intelligenza; e poi c’è l’attacco, fiore all’occhiello di un gruppo che ha tanta voglia di stupire. I gol sono la logica conseguenza di una squadra che crea e diverte. E, come sempre, la firma è la loro: Valentina Giacinti e Daniela Sabatino, due certezze, due leader, che assicurano gol (pesanti) e personalità. Se si parla di quest’ultima è impossibile non citare Thaisa Moreno, autotentico faro del centrocampo, capace di sbloccare il match con una sassata dai 25 metri. Tutti segnali positivi, ma guai ad abbassare la concentrazione: tra due settimane (dopo la pausa) le rossonere faranno visita alla Florentia, in una trasferta da non sbagliare.

LA CRONACA
Prima frazione molto equilibrata con le due squadre che, complice l’elevata posta in palio, faticano ad alzare i ritmi di gioco e a creare occasioni. L’unico squillo capita intorno alla metà della prima frazione, quando il cross di Glionna tocca la parte alta della traversa. È l’unica emozione del primo tempo. Nella ripresa, invece, è tutta un’altra storia. Si parte al 47′ con la grande chance per la Juve: destro di Galli e palla sul palo. È un brivido che scatena le ragazze di coach Morace, che in 14′ prima indirizzano, poi chiudono la gara. Al 49′ è Thaisa Moreno a sbloccare la gara con un destro secco dalla distanza che si insacca sotto la traversa. Dieci minuti più tardi sale in cattedra Manuela Giugliano, che supera con un sombrero volante il difensore bianconero e serve a Valentina Giacinti l’ottavo centro in campionato che vale il 2-0. Finita qui? No, perché al 63′ Daniela Sabatino raccoglie uno splendido cross tagliato di Linda Tucceri e col sinistro fa 3-0. È il gol che spegne le velleità bianconere, e consegna al Milan tre punti d’oro.

IL TABELLINO

MILAN-JUVENTUS 3-0

MILAN (4-3-1-2): Korenciova; Heroum, Fusetti, Mendes, Tucceri (35’st Zigic); Alborghetti (43’st Rizza), Moreno, Carissimi; Giugliano; Sabatino, Giacinti (39’st Longo). A disp.: Ceasar, Bergamaschi, Cacciamali, Coda. All.: Morace.

JUVENTUS (3-4-3): Giuliani; Gama, Ekroth (12’st Cernoia), Salvai; Hyyrynen, Caruso (1’st Galli), Girelli, Boattin; Glionna, Aluko, Bonansea (40’st Sikora). A disp.: Russo, Bacic, Panzeri, Nick. All.: Guarino.

Arbitro: Bertini di Lucca.
Gol: 5’st Moreno (M), 15′ Giacinti (M), 19’st Sabatino (M).

Credit photo: Fabrizio Brioschi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here