La Serie B ha messo agli archivi la terz’ultima giornata, con risultati molto significativi.

Il Brescia si aggiudica il derby bresciano contro il Cortefranca, arrivata al termine di una gara molto tirata ed emozionante fino alla fine: le biancoblù, nonostante il triplo vantaggio, hanno rischiato nel finale di subire la rimonta rossoblù, ma le ragazze di Elio Garavaglia hanno resistito e si portano a casa tre punti vitali per la vetta della classifica. Tuttavia, il Como c’è, eccome se c’è, perché le lariane hanno fatto il loro dovere piegando il Palermo, che ha provato a uscire a testa alta da questo scontro, e rimane in scia alle bresciane. Per la Serie A tutto è ancora possibile.

Il Chievo Verona sale sul podio vincendo in casa della Pink Bari con il colpo decisivo di Stefania Zanoletti: per lei terzo gol stagionale con la maglia clivense (nonché miglior score della sua carriera). Il Bari ha fatto quello che poteva fare, ma alla fine ha dovuto cedere alla voglia delle gialloblù di prendersi il terzo posto dell cadetteria.

A tre punti dal Chievo c’è il San Marino Academy che mette ko, in rimonta, il Cesena. Le sanmarinesi possono ancora puntare ad un piazzamento importante, che farebbe morale alle titane in vista della prossima stagione, mentre sembra essersi spento il tocco magico di mister Michele Ardito sulla panchina delle bianconere che, dopo due successi iniziali consecutivi, cadono per la seconda volta di fila. Le cesenati dovranno fare un’ampia riflessione, perché è vero che sono salve ma forse potevano fare molto di più.

La Torres balza nella parte sinistra della classifica, sconfiggendo la Pro Sesto per 2-1: le sassaresi, dopo un inizio difficile di stagione, sembrano aver trovato, anche con il mercato invernale, il bandolo della matassa, e potrebbero aver messo le basi per far bene il prossimo anno, cercando di terminare nelle prime sette posizione della cadetteria. E, a dirla tutta, possono farcela.
Chi si sposta, invece, nella zona destra della graduatoria è il Cittadella che viene bloccato da una coriacea Roma Calcio Femminile. Alle giallorosse vanno, comunque, i complimenti perché sta onorando nel migliore dei modi la parte finale del campionato, mentre per le padovane va comunque premiata la voglia di rialzarsi immediatamente dallo svantaggio iniziale romano: vediamo se per la formazione di Salvatore Colantuono potrebbe essere d’auspicio per i due turni finali.

Nella sfida tra le “salvate”, perdonateci del termine, il Tavagnacco espugna il campo del Ravenna, con le friulane che centrano il secondo 1-0 di fila: come si dice, chi col gol di misura perisce, di gol di misura ferisce…

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.