L’undicesima giornata di Serie B ha visto realizzate diciotto reti, di cui uno su rigore, e ciò ha permesso di aggiornare la classifica delle marcatrici della cadetteria.

Cambia poco nella graduatoria, visto che in testa c’è Luana Merli del Brescia con otto reti, ad una rete di distanza abbiamo Raffaella Barbieri del San Marino Academy e Fabiana Costi del Cesena.

Questo turno ha regalato delle prime gioie ad un paio di calciatrici.

Partiamo da Renate Fedotova, attaccante presa quest’estate dalla Lettonia per riportare la Pink Bari in massima serie coi suoi gol. Che però sono arrivati dopo undici partite, rifilando con una doppietta il Chievo Verona. Vediamo se la prima doppietta italiana di Renate sia l’inizio di una luna serie.

La seconda persona è Sofia Pasquali, una che sa quando deve decidere le sorti di un incontro: lo scorso anno un suo colpo ha permesso al Brescia di prendersi sul campo del Como un punto che è valso un mattone da salvezza, domenica invece è salita alla ribalta prendendosi quella marcatura che ha consentito alle Leonesse di battere il Cortefranca e di restare al secondo posto ad un punto dal Como stesso.

Parlando della formazione lariana domenica, nella sfida col Palermo, la squadra di Sebastian De La Fuente ha mandato a referto sei giocatrici: Elena Mariani, Elisa Carravetta, Marta Vergani, che è entrata nella nostra Top 11, Vivien Beil e Alison Rigaglia.

Per ultimo non possiamo celebrare il ritorno al gol di Romina Pinna, e il suo gol, come stato scritto nella Top 11, ha un valore importante, perché ha permesso al Cesena di togliersi dalle sabbie mobili del match col San Marino in cui si trovava, e forse ha ridato una speranza di alta classifica alle cavallucce che però devono dire addio allo Squalo.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.