L’undicesima giornata di Serie B ha emesso la Top 11 di questo turno.

MODULO: 4-2-4

PORTIERE

Beatrice Beretta (Tavagnacco)
Il Tavagnacco, nell’incontro col Ravenna, torna ad avere la porta inviolata, e il merito va a Beatrice che ha saputo guidare la difesa gialloblù a rendere vano l’attacco ravennate. Beatrice ha sporcato i guanti solo una volta, quando al minuto 75 Distefano ha impegnato la numero uno friulana con una bella parata.

DIFENSORI

Marta Vergani (Como)
Per la gara col Palermo il Como ha avuto, più o meno, vita facile, ma per mettere bene la partita sui binari giusti c’era bisogno di un episodio decisivo, ed è arrivato al minuto 24, quando Marta, dagli undici metri, segna il raddoppio lariano.

Elisa Galbiati (Brescia)
Cortefranca-Brescia non è mai una gara banale, perché parliamo di un derby molto sentito nella provincia di Brescia. Per questo serviva l’esperienza al momento opportuno, ed Elisa lo ha fatto, tenendo lontano gli attacchi rossoblù dalla porta difesa da Lonni.

Valentina Congia (Torres)
Le condizioni del campo giocato in casa della Pro Sesto erano difficili, ma questo non può e non deve sminuire la prestazione messa in campo da Valentina nel match di domenica, perché la Torres strappa tre punti alle sestesi e festeggia, allo stesso tempo, il suo secondo “clean sheet” in Serie B.

Alice Rossi (Tavagnacco)
Buona prestazione per il difensore del Tavagnacco, che ha reso sterile, insieme alle altre difensori gialloblù, il reparto offensivo del Ravenna. Per poco Alice non andava a fare anche il terzo gol friulano, ma la traversa gli ha detto di no…

CENTROCAMPISTE

Gaia Milan (Tavagnacco)
Secondo gol in cadetteria per la centrocampista 2002, che mette comunque reti d’oro, visto che la sua girata di sinistro che va ad insaccare sul primo palo difeso da Serafino gli è valso il vantaggio del Tavagnacco sul Ravenna.

Lucia Pastrenge (Como)
Terza marcatura in cadetteria per la giovane centrocampista del Como. Una rete importante, perché permette alle lariane di mettere in ghiaccio la sfida col Palermo e la vetta della Serie B.

ATTACCANTI

Giusy Bassano (Torres)
Seconda rete in campionato per l’attaccante classe ’92 della Torres, ma quello che ha segnato Giusy è importante, perché ha messo ko la Pro Sesto e ha mandato fuori, per la prima volta in stagione, le sassaresi dalla zona retrocessione.

Renate Fedotova (Pink Bari)
La Pink Bari stava attraversando un momento molto difficile, e nella sfida col Chievo dovevano venir fuori quelle giocatrici che potevano spostare gli equilibri: a pensarci è stata Renate, attaccante lettone arrivata quest’anno in terra pugliese, che con una doppietta ha rilanciato le ambizioni sulla stagione delle baresi.

Sofia Pasquali (Brescia)
In un derby molto difficile e combattuto come quello vissuto domenica tra Cortefranca e Brescia, serviva un colpo per dare una sterzata in favore di una o dell’altra formazione, e a pensarci è stata Sofia, la quale scrive per la prima volta il suo nome tra le marcatrici firmando la rete che vale la vittoria della Leonessa sulle franciacortine.

Romina Pinna (Cesena)
Quando per il Cesena stava per arrivare la seconda sconfitta di fila in Serie B, ecco che alle cavallucce si è accesa un luce di speranza. A creare questo lume è stata Romina Pinna, che realizza la sua seconda rete in campionato, beffando al minuto 94 il portiere del San Marino Academy Francesca Montanari con un pallonetto.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.