Il Cittadella Women riassapora il gusto della vittoria, vincendo sul campo del Palermo per 2-0.

Le granatine sono passate in vantaggio al minuto 79 con il terzo centro stagionale del difensore Laura Peruzzo, mentre l’attaccante Greta Ponte segna, a tre minuti dalla fine, il gol che chiude definitivamente il match in favore delle padovane.

Faccio un plauso alle ragazze, sono state praticamente perfette. Hanno dominato in lungo e largo, anche se non sono state capaci di capitalizzare le tante occasioni da rete. Solo nella parte finale di gara, abbiamo fatto nostra la disputa. Venire a Palermo e imporsi su questo campo non è facile, le rosanero venivano da un buon periodo – ha detto l’allenatore del Cittadella Women Salvatore Colantuono sui canali ufficiali del club veneto – finalmente abbiamo posto fino ad un periodo non positivo per quanto riguarda i risultati, ma le prestazioni erano sempre state di qualità. Alcune assenze di lungo corso come Lattanzio, Martinuzzi e Peressotti, aggiunti agli ultimi casi Covid, non ci hanno aiutato. La perseveranza nelle difficoltà ci ha premiato. Abbiamo a fuoco l’obiettivo salvezza e faremo di tutto per raggiungerlo prima possibile“.
Grazie a questa vittoria il Cittadella sale all’ottavo posto della Serie B con 24 punti, e, nel prossimo turno di campionato, andrà in casa del San Marino Academy, e Colantuono parla dell’imminente match: “Una delle squadre più forti del girone con Brescia e Como. Il ritorno di Conte ha messo in luce il vero valore della squadra.  Intanto ci godiamo la nostra attaccante Begal 03′ che domani partirà con la Nazionale in preparazione per gli Europei U19“.
Photo Credit: Facebook Cittadella Women
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.