Photo Credit: Ramella Fazzari Fotografia

Dopo aver acceso la corsa alla promozione della scorsa edizione della Serie C, la sfida tra Arezzo e Genoa Women è andata in scena anche in B. Per rendere onore al passato, entrambe le formazioni hanno disputato una partita ad alta intensità e particolarmente fisica che, nonostante il punteggio finale di 0-0, non ha di certo lasciato gli spettatori a digiuno di emozioni. Grande protagonista di giornata è stata, ancora una volta, Matilde Macera, portiere rossoblu che già l’anno scorso si è dimostrata uno dei pilastri della squadra.

Degno di nota anche il solito entusiasmo di Caterina Bargi, nuovo prezioso innesto che mister Oneto sta sapientemente incastonando nella sua già rodata intelaiatura di squadra. Pur non essendo riuscita a segnare, la talentuosa attaccante genovese ha di nuovo dimostrato di saper dialogare e imbastire pericolose azioni offensive con le compagne, contribuendo con loro alla costante crescita della rosa. Il pareggio contro l’Arezzo potrebbe rivelarsi un ulteriore punto di svolta per un Genoa sempre più maturo e vicino ad una condizione ottimale.

Il prossimo impegno per le grifonesse sarà la sfida casalinga in Coppa Italia contro la Fiorentina, squadra decisamente più esperta e dotata di grandi individualità che attualmente mantiene in solitaria il secondo gradino più alto del podio in Serie A. L’incontro di mercoledì 2 novembre non dovrà però spaventare le genoane che, con ordine, concentrazione e fiducia nelle proprie capacità, potrà mettere le avversarie in difficoltà a più riprese. In campionato, invece, le leonesse di mister Oneto ospiteranno la Fortitudo Mozzecane domenica 6 novembre alle 14:30.

Anacaprese atipico, ho lasciato l’isola alla volta di Udine per seguire i corsi di laurea triennale in Mediazione Culturale. Durante gli anni in Friuli ho avuto modo di conoscere ed amare la cultura slovena inizando a seguire la Prva Liga. Iscritto attualmente al primo anno di Informazione ed Editoria presso l'Università di Genova, coltivo la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Essendo stato, in passato, responsabile della rubrica sportiva presso LiguriaToday, ho avuto la fortuna di assistere dal vivo e raccontare gli incontri di alcune squadre della provincia di Genova. Nutro un forte interesse anche per gli eSports ed ho avuto modo di seguirne i match più importanti, intervistando alcuni dei suoi principali protagonisti.