Credit: Napoli Femminile

La voglia di riscatto da parte della quadra partenopea era molto forte, così come aveva annunciato il difensore delle azzurre Aurora De Sanctis alla viglia della gara con il Brescia: “Vogliamo riscattare la sconfitta patita in Romagna e dimostrare che si è trattato solo di un incidente di percorso”. E così, ecco che le napoletane si portano a casa la vittoria e i conseguenti tre punti battendo le leonesse con il punteggio di 4-2 piazzandosi momentaneamente in terza posizione della classifica e mettendo pressione alla capolista Lazio Women.
La partita col Cesena che è costata la prima sconfitta in campionato per le ragazze di Lipoff dopo ieri sembra solo un lontano ricordo: Giulia Ferrandi (14’) e la spagnola Sara Tui (17’) nel primo tempo, la portoghese Adriana Gomes (67’) e Claudia Mauri (86’) nel secondo tempo consentono al Napoli di superare una compagine di tutto rispetto. Per le leonesse invece va a segno per ben due volte  Luana Merli, che dagli undici metri non sbaglia il rigore al 10’. Dopo quattro minuti non tarda la reazione del Napoli. Il sinistro preciso di Ferrandi scavalca Sara Ferrari (1-1). Sale in cattedra Tui, che raddoppia dalla distanza, dopo aver offerto l’assist per il pareggio (2-1). Di testa la numero 7 sfrutta a dovere la punizione di Mauri e piazza il suo quinto goal stagionale (3-1). Prova a tenere in scia la formazione lombarda una scatenata Luana Merli, che di destro fissa il 3-2 accorciando così le distanze. Brividi finali per l’intervento di Martina Di Bari ma poi ci pensa Mauri con una punizione a chiudere la partita e portare così a casa la vittoria.
Fa la sua presenza anche l’ex di turno Jenny Hjohlman. Non disponibili invece le infortunate Melissa Toomey e la croata Antonia Dulcic.
Il Napoli femminile ritorna così a vincere ritrovando il sorriso e i tre punti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here