La Serie B si appresta domani a vivere la ventiduesima giornata di campionato.

Il turno si apre alle 13:30 con la sfida tra Orobica e Lazio, con le bergamasche che intendono vincere e prendersi altri punti per restare in cadetteria, mentre le laziali cercano la quarta vittoria consecutiva e aumentare ancora di più le speranze di salire il prossimo anno in Serie A.

Nel pomeriggio poi spazio ad altri incontri.

Campo centrale sarà PomiglianoComo: in palio tre punti pesanti per il prosieguo delle due squadre in campionato, perché se le pantere vincono possono avvicinarsi ancora di più al “Grande Sogno”, ma attenzione alle lariane che con un successo potrebbero ritornare in partita.

Il Ravenna incrocerà un Vicenza desideroso di fare risultato per uscire dalla zona rossa, ma per le vicentine non sarà facile, perché le ravennati vogliono vincere e restare in corsa per la massima serie.

Per quanto riguarda la lotta salvezza avremo tre incontri.

Il primo è quello tra il Cesena che ha voglia di tornare a conquistare i tre punti, e il Brescia che ha tutta l’intenzione di riprendere il ruolino di marcia interrotto sette giorni fa; il secondo è quello tra il Chievo Verona che ospiterà un Tavagnacco arrabbiato e pronto a rilanciare gli obiettivi promozione; e nel terzo la Roma Calcio Femminile chiederà al retrocesso Perugia il lasciapassare per rimanere fuori dalla zona retrocessione.

Infine avremo il Cittadella che intende fare seguito al pareggio ottenuto domenica scorsa con le friulane cercando di battere un Pontedera all’ultima chiamata, perché se la risposta delle toscane sarà negativa allora per loro la sentenza sarà un sola, ovvero scendere in Serie C.

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.