Dopo la pesante sconfitta contro il Napoli Femminile, la Ternana è tornata in campo al “Moreno Gubbiotti” di Narni e si è imposta con un poker sull’Hellas Verona Women. Le rossoverdi mercoledì 2 novembre, ore 12:30, sfideranno il Milan nella fase a gironi di Coppa Italia.

Le dichiarazioni di Fabio Melillo

A fine partita Fabio Melillo, allenatore della Ternana, ha dato la sua chiave di lettura del match:

“Devo dire che cose positive si vedevano già nell’intensità che hanno messo in allenamento, è sempre la miglior risposta perché tanto ti alleni come giochi e giochi come ti alleni non c’è niente da fare. Anche se il campo i primi 10 minuti ci hanno detto che il risultato di Napoli un po’ pesava nella testa delle ragazze e abbiamo stimolato tantissimo questo entrare in partita, poi abbiamo cominciato a costruire qualcosa di buono, siamo entrati in fiducia e la partita è completamente cambiata. Abbiamo fatto veramente una grande partita contro un avversario di livello che veniva da due vittorie,  un pareggio, dalla vittoria nel derby col Chievo che è un’altra squadra molto attrezzata, il pareggio col Brescia che è un’altra squadra molto attrezzata, quindi aveva dato dei segnali importanti. Noi siamo riusciti ad essere aggressivi, a prendere campo, a dominare tutti gli uno contro uno e abbiamo giocato bene con questo processo di crescita che vogliamo assolutamente perseguire. E’ una mentalità che vogliamo costruire e renderlo un punto fermo e un nostro punto di forza per il resto del campionato”.

“Prossima partita? Tra l’altro facciamo una settimana particolare perché non siamo abituati a giocare infrasettimanale. Chiaramente giochiamo contro il Milan, una delle prime quattro società italiane e di calcio femminile, quindi sicuramente vorremmo fare bella figura e abbiamo l’opportunità di vedere da vicino un livello alto e di vedere l’effetto che fa. Sicuramente sarà un’occasione che ci può far crescere dal punto di vista della personalità e della voglia di giocare, però oggi è giusto anche che le ragazze, dopo la delusione di Napoli e la la modalità con la quale poi è uscito fuori un risultato penalizzante e ampio, abbiano la possibilità stasera di godersi il momento e da domani pensare poi alla partita contro il Milan”.

Chiara Frate, attualmente iscritta al corso di laurea triennale in Mediazione Linguistica e Culturale, coltiva la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Attualmente è redattrice di SportdelSud, un giornale sportivo innovativo di partecipazione popolare che le ha offerto l'opportunità di mettersi alla guida di un progetto imprenditoriale nel settore della comunicazione. Conosce l'inglese, il francese, lo spagnolo e sta imparando anche il portoghese. Sempre pronta a schierarsi a favore della parità di genere, il riscatto delle donne e l’impegno costante e instancabile verso un nuovo approccio culturale anche dal punto di vista sportivo.