Brand Finance stima che la crescita delle sponsorizzazioni nel calcio femminile possa aggirarsi ad una cifra superiore ai 1.2 milliardi di dollari, un aumento del 100% rispetto al dato attuale (1.1 miliardi).

David Haigh è il CEO di questa società di consulenza: “È chiaro che esiste un divario monumentale nel mercato della sponsorizzazione del calcio femminile. Offerte recenti, tra cui il contratto di sette anni di Visa con la UEFA e il sostegno di Lucozade alle Lioness inglesi, sono passi nella giusta direzione per sfruttare l’aumento di popolarità di questo sport. Poiché il calcio femminile acquisisce maggiore attenzione a livello globale, dopo il successo della Coppa del Mondo 2019, vedremo sicuramente un cambiamento più permanente nella dinamica del business e nella dinamica sociale del calcio“.

Il suggerimento che si offre inoltre è quello di separare le sponsorizzazioni del comparto maschile da quello femminile. Apripista in tal senso è stato il Barcelona, e non a caso è stato il protagonista di un contratto a cifre elevatissime con Stanley per la sponsorizzazione della squadra femminile.

Credit Photo: Giancarlo Dalla Riva

Avatar
Nasce a Fiorenzuola d’Arda il 1 marzo del 1995. Appassionata del mondo Juve dalla nascita, solo recentemente si è avvicinata all’universo del calcio femminile ma ne è rimasta folgorata. Crede fermamente che sia una realtà ancora poco conosciuta in Italia, ma in rapidissima espansione, ed è entusiasta di far parte del progetto che sta permettendo questa crescita. È laureata in Storia ed è ora impegnata in una magistrale in Scienze Storiche.