Megan Rapinoe, tra le giocatrici simbolo della nazionale statunitense, vince il premio FIFA come miglior giocatrice dell’anno. L’attaccante batte così la concorrenza della connazionale Morgan e dell’inglese Bronze. Quest’ultima deteneva il titolo UEFA di miglior giocatrice nel 2018/2019, anno in cui ha trionfato con l’OL aggiudicandosi il triplete: D1 francese, coppa nazionale e Champions League.

Nulla però ha potuto contro Megan Rapinoe, tra le trascinatrici degli Stati Uniti nella vittoria del quarto mondiale, il secondo consecutivo. Suo infatti è il gol che permette agli USA di vincere per 1 a 0 la finale negli ultimi mondiali di Francia, superando così l’Olanda.

Credit Photo: FIFA

Avatar
Nasce a Fiorenzuola d’Arda il 1 marzo del 1995. Appassionata del mondo Juve dalla nascita, solo recentemente si è avvicinata all’universo del calcio femminile ma ne è rimasta folgorata. Crede fermamente che sia una realtà ancora poco conosciuta in Italia, ma in rapidissima espansione, ed è entusiasta di far parte del progetto che sta permettendo questa crescita. È laureata in Storia ed è ora impegnata in una magistrale in Scienze Storiche.