Ancora colpi di scena in Frauen Bundesliga, con il Wolfsburg, che solo quattro giornate fa lottava per restare in zona Europa, in questa giornata consolida il suo primo posto, battendo con un netto 5-1 l’Essen.
Le giocatrici scese in campo domenica non erano minimamente parenti con quelle che hanno per in UWCL con la Juventus. Le ragazze di Tommy Stroot scendo in campo con l’idea di porta a casa la vittoria e lo dimostrano con una prestazione superlativa, in particolare in zona realizzativa. Le cinque reti portano la firma di Pauline Bremer, doppietta per lei, Jill Roord, Rebecka Blomqvist e Tabea Wassmuth. Per l’Essen va a segno Vivien Endemann, che sfrutta un errore di Joelle Wedemeyer.
Subito dietro al Wolfsburg c’è il Bayern Monaco, che nel weekend batte lo Jena, ma spreca parecchie occasioni bloccando il tabellino solo sul 3-0. Per le campionesse tedesche in carica vanno a segno Lea Schuller e Sofia Jakobsson, che conclude un’ottima azione corale. L’ultima rete in realtà è un autogol di Sophie Walter, che nell’intento di spazzare un cross, spedisce il pallone nella propria porta.
Appaiate con le bavaresi c’è l’Eintracht Frankfurt, che si aggiudica uno dei big match di giornata, contro il Bayer Leverkusen. Il Frankfurt, in particolar modo nella prima metà di gara, ha dominato in lungo in largo, creando molte occasioni, ma ne concretizzano solo una: Shekiera Martinez riceve palla nella tre quarti avversaria e s’invola verso la porta, dove serve Lara Prasnikar, che deve solo appoggiare in rete. Se la partita è terminata solo 1-0, il Leverkusen deve ringraziare la sua numero uno, Merle Frohms, autrice di parate vitali.
Il secondo big match è quello tra Turbine Potsdam e Hoffenheim, terminato con un pirotecnico 3-3. Pronti partenza via e il Turbine è già in vantaggio, con Selina Cerci, che recupera il pallone al limite dell’area avversaria e con estrema freddezza batte Laura Dick. Un minuto dopo Gia Corley ha sui piedi la palla del pareggio, ma non riesce a sfruttarla. Gol sbagliato gol subito, ed è così che le padrone di casa raddoppiano con Melissa Kossler. Appena iniziato il secondo tempo le ospiti riducono lo svantaggio con Judith Steinert, ma non per molto visto che Cerci riaumenta il vantaggio del Turbine. Negli ultimi sei minuti di gara, in maniera abbastanza clamoroso, l’Hoffenheim riesce a paraggiare, grazie ai colpi di testa di Tine de Caigny e Luana Buhler.
Le ultime due partite della nona giornata sono terminate con un pareggio a reti bianche tra Werder Bremen e Colonia e la vittoria del Friburgo sul Sand.

RISULTATI
Werder Bremen – Colonia 0-0
Sand – Friburgo 0-2 Memeti (F) 75’, Vojtekova (F) 83’
Bayern Munchen – Jena 3-0 Schuller (B) 10’, Walter AUT (J) 66’, Jakobsson (B) 84’
Turbine Potsdam – Hoffenheim 3-3 Cerci (T) 8’-70’, Kossler (T) 4’, Steinert (H) 46’, De Caigny (H) 84’, Buhler (H) 90’
Bayern Leverkusen – Eintracht Frankfurt 0-1 Prasnikar (F) 26’
Wolfsburg – Essen 5-1 Bremer (W) 6’-58’, Roord (W) 42’, Blomqvist (W) 71’, Endemann (E) 87’, Wassmuth (W) 92’

CLASSIFICA
Wolfsburg 22pt;
Bayern Monaco, Eintracht Frankfurt 21pt;
Hoffenheim 20pt;
Turbine Potsdam 19pt;
Bayer Leverkusen 15pt;
Friburgo 10pt;
Essen, Colonia, Werder Bremen 8pt;
Jena 2pt;
Sand 1pt.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here