L’arrivo del Milan nel calcio femminile (la società rossonera ha acquistato il Brescia) spariglia le carte nella parte alta della classifica del Campionato 2017/18. Se lo scudetto della Juventus non è in discussione, resta vacante un posto per la Women’s Champions League. Insieme alle bianconere campionesse d’Italia avrebbe dovuto esserci il Brescia, che però, ripartendo come Milan, ha perso il diritto a prendere parte alla competizione internazionale. E così in Champions andranno una tra Tavagnacco e Fiorentina, giunte terze al termine della stagione.

Il tempo stringe e l’Uefa ha bisogno di conoscere il nome della seconda qualificata per l’Italia entro il 18 giugno. Quindi non essendoci una regolamentazione specifica per una situazione del genere, va chiarito se si ricorrerà alla classifica avulsa (che vede avanti il Tavagnacco) o il ranking Uefa (che vedrebbe in vantaggio la Viola). A stabilire chi parteciperà alla prossima Women’s Champions League, però, potrebbe esserci anche uno spareggio da giocare entro il 18 giugno (con molte delle ragazze, salvo quelle impegnate in nazionale, che sono già andate in vacanza). Nei prossimi giorni se ne saprà di più, probabilmente già lunedì.

Intanto il Friuli sogna un’altra partecipazione alla massima competizione del calcio femminile, dove il Tavagnacco ha già avuto il privilegio di entrare per due volte negli scorsi anni, nel 2011/12 e nel 2013/14.

Credit Photo: UPC Tavagnacco Calcio Femminile

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here