Credit: Stefano Petitti

In Serie B penultima giornata disputata nel pomeriggio di oggi: al Sinergy Stadium di Verona le locali dell’Hellas ricevevano la Lazio. Sfida viva, andata in scena alle ore 15:00, tra due squadre che meno di dodici mesi fa disputavano la massima serie.

Inizio di gara frizzante con due squadre a giocare a viso aperto: al 10′ il sinistro di Visentin è debole e facile preda di Shore. La risposta scaligera non si fa attendere e, un minuto dopo, su un cross di Pasini, dal settore destro, Peretti è in leggero ritardo nell’impatto con la sfera all’interno dell’area di rigore. Non sbaglia, invece, al 12′ Anghileri che incrocia alla perfezione trovando l’angolino basso dove Guidi non può arrivare. La Lazio cerca la reazione affidata ancora a Visentin che, al quarto d’ora, manda di un metro al lato da fuori area. Il Verona però, al 17′, chiama ancora in causa Guidi con un tiro ravvicinato di Rognoni che trova attento il numero 22 laziale, che chiude in angolo. Al 26′, su disattenzione difensiva, la Lazio pareggia con Visentin che in area si presenta sola davanti a Shore per bucarla dall’altezza del rigore.
Le ospiti crescono ma alla mezzora Rognoni, dopo essersi accentrata dalla sinistra, impensierisce Guidi con un diagonale che si spegne però sul fondo. Occasionissima al 33′ per Pasini che, sul filo del fuorigioco, riceve sola davanti all’estremo difensore avversario mandando però fuori con un colpo sotto che grazia le biancocelesti. Ancora azione di marca veneta al 36′ con Sardu che di esterno da il giro giusto alla sua battuta a rete che si spegne di un metro sopra la trasversale. Nel finale di frazione al 43′ Pittaccio, da fuori area, da solo forza al suo sinistro, che non trova però la porta mentre Moraca è troppo frettolosa a calciare verso la porta avversaria facilitando la parata di Shore.

In avvio di ripresa proteste gialloblù per un contatto dubbio che vede Peretti cadere in area dopo un contatto dubbio. Verona vicina al vantaggio al 5′ quando Pellinghelli, nella stessa azione, colpisce traversa e palo ma il parziale non cambia.
Al 10′, sul fronte opposto, Pittaccio viene stesa in area, tra le proteste delle padroni di casa. Il direttore di gara non ha dubbi e comanda la massima punizione: dagli undici metri Moraca non sbaglia spiazzando Shore per il momentaneo 1-2. Dopo due minuti Rognoni non va lontana dal pari con un tiro che, deviato da Kakampouki, termina in corner con Guidi spiazzata dalla deviazione. La Lazio torna a farsi vedere dalle parti di Shore al 24′ con Condon che dall’altezza del rigore trova però i guantoni pronti del portiere scaligero. Il Verona prende fiducia e Semanova, da poco in campo, incrocia sul palo più lontano vedendo la sua conclusione però sul fondo. In un momento ottimo delle ragazze di Grassadonia è il Verona ha trovare il gol con Pasini che, su un cross dal settore sinistro, arriva con il tempo giusto sul secondo palo trovando l’impatto ideale, da pochi passi, che non lascia scampo Guidi.
A sette dal termine, per le ospiti, a farsi viva è Condon che colpisce la traversa, l’azione prosegue ma sul cross dalla destra Moraca anticipata in angolo. Sul cross seguente la punta ex Pomigliano gira al volo ma Shore è brava a bloccare. Al 90′ doppia occasione per Palombi che prima trova un guizzo del portiere veronese per poi calciare debolmente tra le braccia di Shore. Nei sette minuti di recupero, con Visentin espulsa dalla panchina, succede poco: Verona e Lazio pareggiano per 2-2.

Tabellino

Hellas Verona-Lazio 2-2  (pt 1-1)
Marcatrici: 12′ pt Anghileri, 26′ pt Visentin, 11′ st Moraca rig., 30′ st Pasini 
Hellas Verona (4-3-3): Shore, Ledri, Meneghini, Sardu, Peretti (11′ st Semanova), Anghileri (11′ st Giai), Pasini, Rognoni (45′ st Croin), Lotti, Pellinghelli, Capucci.
A disp: Keizer, Lefebvre, Bursi, Casellato,  Quazzico, Donenda. All: Pachera
Lazio (3-5-2): Guidi, Pezzotti (1′ st Condon), Eriksen, Kakmpouki, Castiello, Toniolo (42′ st Giuliano), Colombo (34′ st Fuhlendorff), Pittaccio, Varriale, Moraca, Visentin (39′ st Palombi).
A disp: Natalucci,  Groff, Falloni, Jansen,  Proietti. All: Grassadonia
Arbitro: Matina (Citarda-Barbanera)
Ammoniti: Pezzotti, Lotti, Meneghini, Sardu (Espulsa Visentin dalla panchina al 90′)
Recupero: 1′ pt -7′ st  Angoli:   2-5
Spettatori:
350 circa
Note: campo sintetico, giornata soleggiata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here