La quarta giornata di Serie B ci ha fornito un nuovo pagellone su questo turno. Il dibattito è sempre aperto, perciò diteci nei commenti quale sarebbe il vostro pagellone ideale.

PROMOSSE

Pomigliano
Quanto è bello questo campionato: se lo scorso anno il San Marino ci ha stupito tutti salendo in A, il Pomigliano sta davvero stupendo tutti. Il gruppo è fatto di calciatrici che hanno voglia di riscatto, si sono unite con forza e dopo quattro giornate sono al comando della cadetteria. Che dire, un inizio da re.

Chievo
La domenica della resurrezione: il Chievo Verona, dopo bocconi duri da digerire, trova il suo primo successo in campionato, piazzando nel primo tempo quei due colpi che hanno deciso la partita, e anche se il Brescia si è fatto nuovamente sotto, le gialloblù sono tornate a casa col bottino pieno grazie a Daiana Mascanzoni, che con la sua doppietta ha assestato alle biancoblù il colpo di grazia. La prima risposta positiva è arrivata, ma ora inizia il bello, perché domenica arriva un lanciatissimo Pomigliano: questa gara ci darà se il successo a Rodengo Saiano è stato l’inizio della rinascita clivense oppure un semplice fuoco di paglia…

Tavagnacco
Le friulane, dopo la sconfitta interna contro il Brescia, dovevano rilanciarsi immediatamente, e lo hanno fatto alla grande, stendendo meritatamente l’Orobica. Molto bene, ma ora per il Tavagnacco serve continuità di risultati.

Cesena
Il successo sul Chievo non è stato solo un exploit, tutt’altro: la vittoria contro il Perugia ha avuto un doppio significato, il primo è che ora le cesenati possono lottare ben più di una semplice salvezza, il secondo è che sei hai una ragazza come Eleonora Petralia in giornata e Marika Beleffi che da continuità realizzativa le cose cominciano a girare per il verso giusto.

Ravenna
Le ragazze terribili di Alessandro Recenti sanno di essere una squadra di talento, e a piccoli passi lo stanno facendo capire: per informazioni rivolgersi alla Roma CF che ha dovuto raccogliere per tre volte il pallone. Ad andare in rete sono andate giocatrici giovani ed esperte: Simona Cimatti, capitana e leader delle giallorosse, Gaia Iacuzzi e Nina Ligi, che hanno 19 e 18 anni ma gestiscono l’attacco e il centrocampo ravennate come se fossero veterane. Una vera oasi felice.

Pontedera
Finalmente una bella notizia: le ragazze di Ulivieri, dopo tanta sofferenza, hanno centrato il primo punto stagionale. Contro il Vicenza poteva arrivare anche la vittoria, ma un pareggio è sempre un pareggio. Perché poi in classifica i conti potrebbero tornare…

RIMANDATE

Lazio e Como
Le due squadre hanno messo in mostra due squadre che vogliono assolutamente la A, e sicuramente lo faranno fino alla fine. Bene il vantaggio iniziale del Como, ma la Lazio ha risposto bene, mettendolo alle corde e rimettendo la gara sui binari giusti, però è riuscita a piazzare il colpo del ko. Se da una parte le comasche sono uscite indenne da Formello, non si può dire della aquilotte che hanno tanto da rammaricare. Domenica può riprendere il discorso della vittoria, ma ci sarà un Brescia molto arrabbiato…

Brescia
La Leonessa è stata per la prima volta sconfitta in questo campionato: il Chievo avrà vinto con merito, ma il Brescia ha saputo avere la forza di reagire ai due gol subiti nei primi minuti, poi però hanno trovato in Mascanzoni il colpo di grazia. Purtroppo è andata tutto storto. Può succedere e nel prossimo turno bisogna reagire immediatamente. Il problema è che andranno in casa della Lazio, ma di sicuro le biancoblù non avranno nulla da perdere.

BOCCIATE

Orobica
Così non va bene. Non per il risultato, ma perché è davvero inaccettabile che una squadra costruita per puntare in alto sia in fondo alla classifica con un solo punto. Il tutto nel silenzio assordante della società bergamasca. La situazione sta cominciando a farsi pesante e tra quattro giorni andranno in casa del Como: può essere la gara della svolta dell’Orobica?

Cittadella
Giornata no per le granata di Comin che purtroppo sono state sconfitte nettamente da un Pomigliano in forma smagliante. Certo perdere ci sta, ma subire quattro gol non è piacevole. Vedremo se la prossima sfida casalinga contro la Roma si sia trattato solo di un incidente di percorso.

Perugia
Se non ci fosse stato per il successo a tavolino sul Como probabilmente staremmo parlando di una squadra che sta faticando tantissimo in Serie B. I dati sono questi: tre sconfitte, un gol fatto sul campo e tredici subiti. Se bisogna puntare alla salvezza bisogna cambiare registro, e le grifoncelle dovrebbero saperlo. Vediamo se contro il Vicenza avremo questa chiave di svolta.

Roma CF
Il successo alla prima con l’Orobica è stata una vera e propria illusione, perché sono arrivate successivamente quattro sconfitte di fila, e quasi sempre con più di un gol al passivo. Le giallorosse stanno operando ancora sul mercato, basterà ad evitare la retrocessione in C?

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here