Photo Credit: Pagina Facebook Acf Brescia Calcio Femminile - Ufficio Stampa Genoa CFC

Nella gara in cui Brescia ha battuto domenica il Genoa per 4-0, ci sono state due calciatrici che hanno segnato per la prima volta in questa stagione.

La prima riguarda Luana Merli (nella foto), bomber classe ’87 che ha messo a referto la sua prima doppietta in campionato, mentre invece c’è stato il suo debutto realizzativo per la slovena Zala Kuštrin, la quale è approdata in Italia quest’estate dopo l’esperienza nel campionato sloveno col Radomlje. Entrambe le calciatrici hanno commentato la partita davanti ai microfoni del club bresciano.

«Oggi (domenica, ndr) era fondamentale vincere e portarsi a casa i tre punti, soprattutto per salire in classifica e fare morale tra tutte noi, proseguendo nel migliore dei modi. Sono riuscita a sbloccarmi e spero di continuare così – ha detto Luana Merli – sono contenta anche di aver contribuito a fare un assist a Teresa. Abbiamo lavorato in queste settimane per l’attacco e riuscire ad arrivare al match molto grintose. Dobbiamo ancora lavorare ancora su alcuni aspetti ma oggi era fondamentale aggredirle subito, dal primo minuto».

«Sono molto contenta di aver fatto il mio primo gol, soprattutto per aver aiutato la squadra a tornare  a casa con tre punti importanti – il commento di Zala Kuštrin – sì, la squadra è stata molto brava e compatta. Abbiamo giocato come una squadra e il risultato è arrivato. Ognuna di noi ha dato il massimo. Sapevamo che dopo due pareggi dovevamo vincere e ottenere i tre punti. Abbiamo dato tutto e siamo state brave».

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.