Il Lumezzane VGZ si è affacciato nel calcio femminile un anno fa, quando nel 2019 ha deciso di partecipare al girone B di Promozione Lombardia.

Una stagione se possiamo dire di rodaggio, visto che il gruppo aveva bisogno di un periodo di tempo per amalgamarsi.
Proprio quando le valgobbine stavano per trovare la quadra giusta, il Covid-19 ha fatto il suo ingresso, chiudendo anticipatamente i campionati, incluso quello delle lumezzanesi.

L’ottavo posto conquistato nel suo primo anno di vita ha permesso alla società di alzare ancora di più l’asticella: sono arrivate i portieri Romina Biondo e Stella Cancarini, i difensori Laura Dolfini e Michèle Pedrini le centrocampiste Alice BonaciniChiara GueriniPaola Morandi e Martina Vallante e le attaccanti Anna Fumagalli e Paola Santoro. Giocatrici che conoscono categorie di un certo livello, guidate da Giovanni Brusa.
Nel giorno della presentazione della squadra l’obiettivo era chiaro, portare il Lumezzane Women in Eccellenza.

La prima partita ha visto le rossoblù travolgere per dieci reti il Villa Valle, facendo presagire una grande campionato del Lumezzane. Ma ancora una volta il Covid-19 ha fermato nuovamente i campionati, rimandando il tutto a febbraio.

Alla ripartenza però le lumezzanesi devono essere immediatamente sul pezzo, perché il salto di categoria è alla loro portata, dato il valore che ha questa formazione. Lumezzane, dopo aver affrontato un anno all’insegna del rodaggio, il 2021 deve essere il suo anno. Una stagione di Eccellenza.

Photo Credit: Elia Soregaroli

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.