La Serie B si prepara a vivere la 17a giornata di campionato, con incroci che non devono essere per niente sottovalutati.

Tornano dopo domani in campo Como e Brescia, ovvero le prime due forze della cadetteria, che, in attesa della grande gara in programma mercoledì 2 marzo, avranno due incontri molto difficili.
Le lariane ospiteranno una Torres ancora sotto shock per le dimissioni di mister Marino e ancora scottata dal mancato arrivo in panchina di Michele Ardito, ma le sassaresi proveranno ad entrare in campo con la testa giusta, e provare ad impensierire la capolista.
Ma anche le bresciane non dovranno sottovalutare il Cittadella che è reduce da tre risultati utili consecutivi e in casa le padovane vorrebbero calare il tris di vittorie di fila. Per le biancoblù, come dice la Leonessa Maddalena Porcarelli, dovranno approcciarsi bene a quest’incontro se vogliono puntare al bottino pieno.

Il match di cartello sarà tra San Marino Academy e Pink Bari. A quasi. Perché se le sammarinesi, che domenica scorsa non sono scese in campo contro la Roma Calcio Femminile per via degli impegni delle nazionali, intendono dar seguito all’1-0 conquistato contro il Ravenna, le baresi hanno tutta l’intenzione di riscattare dallo 0-0 col Cortefranca che per poco poteva diventare una sconfitta. Quindi entrambe le formazioni sono chiamate a dare segnali importanti.

E parliamo proprio di Ravenna e Cortefranca, dato che entrambe si scontreranno tra due giorni, ma gli umori sono opposti. Perché se le ravennati vengono da tre sconfitte di fila, le cortefranchesi ora sembrano aver trovato il bandolo della matassa, dato che ora hanno acquisito quell’esperienza necessaria per far bene in cadetteria. E stavolta, a differenza dell’andata, il pronostico è molto equilibrato.

Il Chievo Verona e il Tavagnacco avrebbero, sulla carta, due match agevoli. Infatti, le clivensi affronteranno il fanalino di coda Palermo, invece le friulane ospiteranno la Pro Sesto. Come abbiamo detto sembrerebbero gare alla portata, ma non è così, perché sia le palermitane che le sestesi hanno bisogno di quei punti che sarebbero fondamentali per mantenere vivi i sogni salvezza. Perciò nessun risultato sarà certificato fino al fischio finale.

Infine CesenaRoma Calcio Femminile sarà una partita che darà segnali importanti. Da una parte le cesenati vorrebbero risolvere, il più presto possibile, la questione permanenza in cadetteria, ma anche le giallorosse non scherzano, perché un successo romano scompaginerebbe, e non poco, il fondo della Serie B.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.